SOCIALE - PallavoloPomezia

Vai ai contenuti

Menu principale:

SOCIALE

PROGETTI
 

Progetti SOCIALI:

Lo scorso anno abbiamo aderito all'iniziativa del Comune di Pomezia di far fare sport gratuitamente alle categorie svantaggiate segnalate dall'Amministrazione, accogliendo dieci ragazzi/e senza chiedere alcun costo.





Progetti BES:


PROGETTO "PallaInTesta"


Il Progetto PallaInTesta nasce per creare una opportunità di svolgere attività motoria sportiva, anche solo a fini ricreativi, per bambini/ragazzi  o adulti con disabilità intellettiva e relazionale. Il Progetto è realizzato con la collaborazione di Pallavolo Pomezia, affiliata alla Federazione Italiana Sport Disabili Intellettivi e Relazionali e l’ASD Progetto Sport&Arte, associazione affiliata UISP attenta alla promozione dello sport e della cultura tra i giovani e i meno giovani.

1) Finalità.
L’attività motoria non è solo divertimento e gioco ma è anche e soprattutto formazione ed educazione dell’individuo e riveste un’importanza sempre crescente nella vita delle persone con disabilità intellettiva e relazionale; è fonte di benessere psico-fisico; è strumento di realizzazione personale ma soprattutto di inclusione sociale.  La nostra proposta educativa vuole essere uno strumento ausiliario al lavoro quotidiano della famiglia e della struttura scolastica perché riteniamo che l’esperienza del gioco con il proprio corpo, con gli altri nel gruppo "squadra", con l’attrezzatura da noi messa a disposizione, possa agevolare ed incrementare nei bambini e nei ragazzi con disabilità intellettiva la presa di coscienza delle proprie capacità e possibilità. Negli ultimi anni sono stati svolti innumerevoli studi sulla correlazione tra sport e disabilità e su quali fossero i benefici prodotti dall’attività motoria. Questi studi hanno dimostrato come lo sport e l’attività sportiva siano un valido e prezioso strumento di terapia non solo fisica ma anche e soprattutto psichica e di integrazione sociale. L’attività motoria svolta da bambini e ragazzi con disabilità intellettiva e relazionale all’interno di una squadra di pallavolo è motivo di grande orgoglio e soddisfazione, questo indipendentemente dal tipo di prestazioni che si riescono a svolgere. Far parte di un gruppo e sentirsi integrati con esso fa sì che i bambini ed i ragazzi riescano ad acquisire una propria identità, aiutandoli ad accrescere la propria autostima, lo sviluppo della personalità ed a crearsi una sorta di autonomia, utili anche nella vita di tutti i giorni, nella società e nei rapporti interpersonali con le altre persone. Questa attività motoria vuole favorire l’evoluzione delle abilità motorie ed aiutare i bambini ed i ragazzi ad affrontare determinate esperienze motorie nuove legate alla pallavolo. Pertanto le finalità saranno le seguenti:
a)promuovere la presa di coscienza del valore del proprio corpo (identità corporea);
b)contribuire alla maturazione complessiva dei bambini e dei ragazzi (autostima e autonomia);

2) Obiettivi
- Consolidamento degli schemi motori di base (locomotori: camminare, correre, saltare, strisciare, rotolare, arrampicarsi; non locomotori: afferrare, lanciare, colpire) e degli schemi posturali (statici o statico/dinamici: flettere-estendere, elevare-abbassare, piegare-estendere, addurre-abdurre, ruotare e circondurre);
- Sviluppare e migliorare le capacità motorie (capacità condizionali: insieme delle caratteristiche biochimiche e morfologiche che contraddistinguono le potenzialità fisiche di un individuo, i suoi prerequisiti strutturali come la forza, la velocità e la resistenza; capacità coordinative: date dalla capacità di regolare il movimento, e sono pertanto prerequisiti funzionali come l’equilibrio, ritmo, orientamento ecc. che consentono di eseguire un gesto, anche complesso, in maniera armoniosa e con economia di energie);
- Affinamento delle abilità motorie, intese come la capacità di automatizzare un gesto atletico anche complesso;
- Acquisire abilità sportive: per raggiungere tale obiettivo è necessario migliorare e sviluppare gli schemi motori di base e posturali, le capacità condizionali e coordinative dalla cui interazione prendono vita abilità motorie generali e, attraverso un allenamento specifico, si acquisiscono le abilità sportive come ad esempio quelle della pallavolo.

3)La pallavolo.
Perché con la pallavolo? La pallavolo è un gioco di squadra dove esiste una maggior quantità di possibilità relazionali, con i compagni di squadra, ma anche con gli "avversari"; e dove, dato da non trascurare, gli eventuali gap prestazionali tra uno e l'altro possono essere ovviati o superati proprio dal fatto di essere inseriti in un gruppo e nella distribuzione appropriata dei ruoli. La pallavolo, poi, non è uno sport di contatto fisico e conta molto la motivazione del singolo, che deve essere piuttosto elevata, proprio per reggere al peso dell'impegno dell’allenamento settimanale e delle eventuali competizioni, che non gravano sul singolo atleta, supportato da un allenatore e dagli altri compagni di allenamenti.

4) Tempi e luogo
I corsi verranno svolti il  Mercoledì dalle 17.30 alle 18.30 presso la palestra dell’Ist. Monti a Piazza S. Benedetto snc (lato anagrafe).  La seduta settimanale avrà la durata di 60 minuti. Eventuali gare saranno programmate dopo il periodo invernale.

5)Informazioni.
Per informazioni è possibile rivolgersi presso la sede della Pallavolo Pomezia o contattare:
a)Giuseppe Scopetta, responsabile del corso, cell.3397846385 –
info@pallavolopomezia.itlt www.pallavolopomezia.it

b)Tiziana Morsillo, delegata consulta Handicap Comune di Pomezia, cell. 3478512657

 
contatore sito web
Torna ai contenuti | Torna al menu